Un esempio di piano di marketing - image  on https://www.web-station.it

Un esempio di piano di marketing


Un esempio di piano di marketing - image  on https://www.web-station.it

Cos’è il Web Marketing

Il marketing si è evoluto seguendo la rivoluzione digitale e l’introduzione dei nuovi mezzi di comunicazione online. Oggi non sono più sufficienti gli strumenti di marketing tradizionali, perché è necessario avvicinarsi alle realtà collegate con il web per produrre una strategia di successo.

Il piano di web marketing è il punto di partenza, vediamo quali possono essere le fasi in cui si struttura:

1 Obiettivi: definire quali sono gli obiettivi che l’azienda deve perseguire è il punto di partenza, perché sarà in base alla mission dell’impresa che si articolerà tutto il lavoro. Avere degli obiettivi chiari, raggiungibili e ben definiti va a sostegno delle altre fasi in cui si articola il piano.


Gli obiettivi sono solo l’inizio per una comunicazione #web efficace #webstation @web_station

Marketing plan2 Analisi interna: prima di iniziare a creare una qualsiasi strategia è necessario valutare la situazione interna dell’azienda, sia se è appena stata creata sia se è presente da tempo sul mercato. E’ necessario capire quali sono i margini di budget da suddividere per ciascun lavoro, analizzare le competenze dei dipendenti e, se è necessario, ricercare nuovo personale che possa rispondere alle esigenze di gestione del web.

3 Analisi esterna: va a pari passo con quella interna, e può essere svolta dalla stessa impresa o avvalendosi di consulenti esterni. Un’analisi del mercato in cui si decide di operare è fondamentale per comprendere quali saranno le strategie da adottare, e soprattutto per capire se il settore di mercato in cui ci si muove è saturo o ha dell’ampio margine su cui lavorare. A questo punto, con dati alla mano, si procede con l’analisi dei competitors, ovvero di tutti quei concorrenti piccoli o grandi che già operano nello stesso settore, osservando come si comportano, quali strategie utilizzano sul web e a quali risultati portano. Analizzare i competitors è molto importante perché rivela anche gli errori che sono già stati commessi da altri, e suggerisce come non ripeterli.


Analizzare i competitors e il settore di mercato è utile a sviluppare una strategia #webstation @web_station

 

4: Individuazione del target: a questo punto si definiscono tutte le tipologie di clienti a cui sono indirizzati i prodotti o i servizi erogati dall’impresa. Questo passaggio è importante perché tutta la comunicazione, inclusa quella sul web, dovrà tenere conto della tipologia di persone a cui ci si rivolge. E’ utile a questo fine segmentare i target in base all’età, al sesso, alla provenienza territoriale, in base alle preferenze e le abitudini, informandosi quanto più possibile su quelli che saranno i futuri clienti.

5: Strategie e strumenti: è qui che inizia l’azione vera e propria, perché si delineano le linee guida da seguire per raggiungere i propri target, in linea con gli obiettivi prefissati e in base al budget a disposizione. Si procede quindi alla definizione concreta degli strumenti che verranno implementati per la propria presenza online: sito web, social network, newsletter, e-commerce ecc. In base alle analisi di mercato si possono definire anche le priorità d’utilizzo degli strumenti, oltre al tempo necessario per l’implementazione.

6 Analisi dei risultati: quando il lavoro vero e proprio da avuto inizio bisogna ricordarsi di analizzare i risultati di ogni strategia o strumento che si è scelto, per valutare come migliorare il lavoro in futuro, per capire se l’azienda sta andando nella direzione giusta. Se è necessario si possono ridefinire tempi, budget e target di riferimento, cercando di evolversi sempre anche con il supporto di una formazione costante.


Non bisogna dimenticare di analizzare i risultati di qualsiasi strategia #web #webstation @web_station

Questi sei punti sono solo un esempio di come può essere svolto un piano di web marketing, nella pratica ogni impresa sceglie come procedere per il meglio in base alle proprie necessità, ma avere una struttura di lavoro chiara e definita è fondamentale in ogni caso per il raggiungimento degli obiettivi.


Sei interessato a un piano di marketing? Contattaci

Valeria Oggero
Valeria Oggero
Con la passione per la scrittura e tanta curiosità, ho iniziato i miei studi quando le professioni digitali non erano ancora nate, si trattava di un mondo nuovo e ancora inesplorato.
2 comments
  1. Un esempio di piano di marketing - image  on https://www.web-station.it

    Sintesi molto concisa ma interessante ed efficace, Grazie

    Rispondi
    1. Un esempio di piano di marketing - image  on https://www.web-station.it

      Si, è una sintesi di alcuni punti che provengono direttamente dalla nostra esperienza. In realtà come può immaginare c’è un mondo che lega la psicologia dell’utente -quindi il marketing- e le attività che un’impresa può operare sul web per migliorare l’engagement. Un esempio generale ha quindi il dovere di essere sintetico; nello sviluppo del caso specifico sicuramente subentrano più variabili e sfumature. Se comunque le interessa approfondire il suo caso, può contattarci o scriverci qui; saremo lieti di risponderle. Grazie a lei.

      Rispondi
Write a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.