fbpx
Di che sito ho bisogno? Come scegliere il miglior sito web - image  on https://www.web-station.it

Di che sito ho bisogno? Come scegliere il miglior sito web

sito web statico, dinamico, blog, ecommerce, portaleAvere un sito internet vuol dire mostrare il proprio biglietto da visita al mondo, avere a disposizione una vetrina visibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, da qualsiasi posto. Una buona opportunità, se si pensa al grande potenziale che ha il web nel raggiungere un grande numero di persone. Non basta, tuttavia, essere presenti online. É necessario avere un sito adeguato, che sia funzionale a ciò che promuove ed alle attività che si vogliono svolgere attraverso il web.
Per questa ragione ci sono diverse tipologie di siti internet, in modo da rispondere adeguatamente alle esigenze di chi lancia il proprio business online.

Il sito web statico

Si tratta della prima generazione di pagine web. Permette di mostrare i prodotti da vendere, in modo fisso. Ha una struttura leggera e facile da rintracciare tramite i motori di ricerca. Tutte le informazioni sono all’interno della stessa pagina. Una soluzione che non prevede molta flessibilità per aggiornamenti continui. Non permette l’interazione con l’utente.

Il sito internet dinamico

La redazione dinamica del sito permette non solo di mostrare i prodotti ed i servizi, ma anche di interagire con l’utente, grazie alla presenza ed all’utilizzo di un database. I dati non sono contenuti all’interno della pagina del sito, ma vengono richiamati dall’eserno. I tempi di risposta alle richieste del cliente durante l’interazione hanno tempi un po’ più lunghi. Permette una grande facilità di aggiornamento dei contenuti.

Ti consiglio di leggere anche:

Il blog

É un sito internet realizzato come un diario, che ordina i testi pubblicati cronologicamente, mettendo in evidenza il più recente. Attraverso un archivio è possibile rintracciare ogni testo o immagine pubblicata. Con l’evoluzione del blog, si è dato vita a diversi utilizzi e tipi. A disposizione del cliente differenti funzioni, anche per l’inserimento di contenuti multimediali.
Il blog aziendale, ad esempio, serve a comunicare con i propri clienti in maniera più diretta. Lì si informa sui temi che riguardano l’attività dell’impresa, sulle notizie concernenti aspetti della vita quotidiana delle persone, mantenendo una relazione con i prodotti e servizi offerti.

Leggi anche: Come progettare un blog efficace? 10 consigli

Il sito e-commerce

Un vero e proprio negozio online. Viene realizzato utilizzando il codice dinamico e database, che sono gli elementi che permettono di vendere e comprare direttamente sul sito. Questa tipologia di sito prevede l’uso di CMS, in modo da consentire al proprietario o chi per lui, di gestire le pagine in autonomia. Una funzione particolarmente conveniente per l’inserimento continuo di aggiornamenti e soprattutto di nuovi prodotti. Altre caratteristiche importanti che deve avere questo tipo di sito web sono l’usabilità, per permettere al cliente di trovare facilmente ciò che cerca, ed il SEO, ovvero un buon posizionamento sui motori di ricerca. Queste sono le corsie preferenziali per far arrivare direttamente il cliente.

Leggi anche: Come avere un buon e-commerce? Caratteristiche in 10 punti

Il portale web

Si tratta di un sito internet di grandi dimensioni, che contiene svariate tematiche e tipi di contenuti, come testi, immagini e filmati. Ogni argomento costituisce una sezione a se stante, proprio per la sua ampiezza. Si possono sia visualizzare i contenuti, sia scaricare i file. Permette l’interazione. Un esempio di portale può essere il sito internet di una testata giornalistica.

Teresa Lettera
Teresa Lettera
Rapida bracciata e sorriso vitale, il benessere e la cura sono il mio affare quotidiano. La dedizione per i miei clienti si distingue nella premura e nella precisione con cui seguo i loro progetti. Istruttrice di nuoto e amante della disciplina, piscina e palestra sono per me un’accogliente casa. Come Web Station.
Write a Comment